Gli otto figli di Franc Rusjan


Eduardo (Edi)
Giuseppe (Pepi)
Luisa (Gigia)
Maria
Giovanna (Nucci)
Carlo
Anita e Antonio (Tunin)

 
Tre sorelle Rusjan

 
Da sinistra.: Adolfo Breyer, Maria, Gigia, Carlo, Grazia, Antonio, Francesco

La bottega artigianale di Francesco Rusjan


Francesco Rusjan sulla soglia della sua bottega artigianale in via della Cappella n+ALA- 8 a Gorizia

 
Dopo la guerra 1914-1918, al suo ritorno da Lubiana dove si era rifugiato con la famiglia, Franc ritrovo' in questo stato la sua casa di via della Cappella n+ALA- 8 a Gorizia

....e la sua pubblicit+AOA-


Francesco Rusjan lascio' Trieste per trasferirsi a Gorizia in via Vetturini n+ALA- 9 (oggi via Favetti). Per farsi della pubblicit+AOA-, fece inserire questo annuncio nel Calendario 1897. Si legge: FRANC RUSJAN, bottaio, via Vetturini, casa n+ALA- 9 (presso la Cassa popolare di risparmio di Gorizia) raccomanda il suo laboratorio artigianale che produce una vasta gamma di botti. Esegue anche lavori di riparazione con la soddisfazione della clientela

 
Un poster del 1909 con varie inserzioni pubblicitarie attorno agli orari dei treni. Si legge: "Orario dei treni, dei vaporetti e delle tradotte postali, valido dal 1+ALA- novembre 1909". L'inserzione di Franc Rusjan si trova in basso a sinistra

 
Ingrandimento del riquadro. Si legge: "Il bottaio Franc Rusjan di Gorizia, via della Cappella n. 8, raccomanda il proprio laboratorio artigianale, ove si producono botti di vario tipo e si eseguono interventi di riparazione. Il tutto con la soddisfazione della clientela."